La terapia del gourmet – combattere l’infiammazione del corpo con gusto

 immagine e articolo tratti da repubblica.it

Oltre la nutraceutica, l’alimentazione a scopo curativo ci prende gusto, e vola sulle tavole  di chef stellati. Ma anche all’università: dove diventa materia di studio per futuri medici.

Lo diceva Ippocrate: «Lasciate che il cibo sia la vostra medicina e la vostra medicina sia il cibo». Nella società occidentale però, per dirla con l’antropologo francese Claude Fischler, sulla tavola regna la “gastro-anomia”: molte parole, tanta confusione, diete contraddittorie e una patologica attenzione all’estetica.
L’Oms e il ministero della Salute italiano, che spende 40 miliardi di euro l’anno per fare fronte ai disturbi metabolici, ci ricordano che l’alimentazione è il primo strumento di benessere e prevenzione perché “dialoga” con quello che molti hanno definito «il secondo cervello umano»: il microbiota, cioè la flora batterica intestinale. Continua a leggere

Borsch: zuppa di barbabietola rossa

l Borsch è una zuppa popolare molto diffusa in diversi paesi dell’Europa orientale e va consumata fredda o calda. Nella maggior parte dei casi, gli elementi principali e che gli conferiscono quel colore rosso profondo, sono le rape e il pomodoro.

 

La ricetta nella foto è quella che mi ha passato un’amica russa dopo qualche giorno che ci siamo conosciute; io vi ripropongo una ricetta utilizzando solo le verdure di stagione e cotture più semplici rispetto a quelle tradizionali. Continua a leggere

Gnocchi di barbabietola rossa con 3 varianti di condimento

Con le ultime barbabietole di stagione nel mese di gennaio oggi vi insegno a preparare gli gnocchi di barbabietola. Il sugo? Sceglietelo voi: io ho aggiunto 3 alternative diverse da provare!

Dal colore meraviglioso gli gnocchi di barbabietola oltre a fare bene vengono apprezzati anche dai più piccoli se si mischia la barbabietola alle patate per attenuarne il sapore…ma fidatevi a quel colore non sa resistere davvero nessuno!

Ingredienti per gli gnocchi: rape rosse lessate, farina integrale qb (sciegliete voi di che cereale), sale integrale iodato

Procedimento per gli gnocchi: tritare le rape precedentemente cotte e amalgamatele con la farina integrale e il sale fin quando il composto non risulta omogeneo. Non deve attaccarsi alle mani né essere troppo morbido o troppo duro. A questo punto dividere l’impasto andando a formare dei lunghi filoncini e poi tagliarli a distanza di 1-2 cm. Più piccoli sono gli gnocchi più saranno saporiti e gustosi.

Buttarli in acqua salata fino a quando non tornano a galla e sono cotti.

Per il condimento:

– pesto di tofu zenzero: frullare il tofu con acqua quanto basta per formare una crema omogenea ma non troppo densa; aggiungere abbondante zenzero grattugiato, semi di papavero, e un pizzico di lievito alimentare in scaglie e un filo di olio a crudo.

– porri e scorza di limone: cuocere i porri facendoli appassire lentamente in padella con un pochino di brodo vegetale. Condire gli gnocchi aggiungendo una volta nel piatto abbondante scorza di limone (rigorosamente bio e ben lavato), un filo di olio a crudo, anacardi tritati e semi di sesamo macinati.

– olio crudo e timo fresco: un condimento semplice ma che esalta il sapore fantastico di questi gnocchi!

Non vi resta che provarli!

Buon appetito a tutti!

 

 

Immagine presa da: http://blog.giallozafferano.it/

 

La barbabietola rossa: in un tubero un concentrato di benessere

La barbabietola rossa, o rapa rossa, è un tubero che dovrebbe occupare un posto di rilievo sulle nostre tavole, visto che è un vero e proprio concentrato di sostanze benefiche.

Contiene infatti fibre solubili e insolubili, utili all’intestino, a tenere sotto controllo il livello di zucchero nel sangue e colesterolo, ma anche ad aumentare il senso di sazietà e permetterci più facilmente di mantenere sotto controllo il peso, oltre a contenere poche calorie.

Questo tubero contiene anche grandi quantità di sali minerali, in particolare ferro, sodio, potassio, calcio, magnesio e iodio.  Continua a leggere

Topinambur al forno: semplice e leggero!

Dopo aver imparato gli innumerevoli benefici che possiamo apportare al nostro corpo consumando questo tubero, eccovi una ricetta semplice da preparare, ma che possiamo variare a nostro gusto, per consumare il topinambur!

roasted potatoes

Ingredienti: topinambur, olio extravergine di oliva, sale, pepe, erbe aromatiche / spezie, limone Continua a leggere