E-book colazioni estive 100% vegetali dolci e salate

🥞🍓 Cosa mangio a colazione?

Io e la mia collega e amica Sara Paris abbiamo preparato un mini e-book con alcune ricette dolci e salate 100% vegetali per le vostre COLAZIONI ESTIVE ☀️
Ti chiediamo di aiutarci a diffonderlo…
Per riceverlo segui le indicazioni:

🍉 Seguci su facebook Alessandra Zanini e Sara Paris e anche su Instagrami ci trovi qui Alessandra e Sara
🍑 Condivi questo articolo con amici e parenti, o condividi i post che trovi sui nostri canali social taggandoci!
🥞 Scrivici via mail a dietista@alessandrazanini.com per ricevere la tua copia dell’e-book!
⌛L’e-book è gratuito ed è disponibile fino a venerdì 26 giugno 2020.

Speriamo possa esserti di aiuto per trovare nuovi spunti e nuove idee per la tua colazione.
Non vediamo l’ora di condividere insieme le foto delle ricette che hai sperimentato 👩🏻‍🍳📷👩🏻‍🍳

ebook #colazioniestive #vegan #dietista #estate #gift #dieta #veganfood #breakfast #avocado #avocadotoast #avenaovernight #hummus #chiapudding #food #healthy

Poke bowl per pranzo?

In una ciotola un piatto unico già pronto da mangiare.
Un piatto unico veloce, buonissimo, pratico per l’estate e bello da vedere.
I miei ingredienti:
~lattuga come base
~mix di cereali: quinoa, riso nero, farro e orzo conditi con pomodori secchi, rucola, olive verdi ed erbe aromatiche
~rucola
~noci del Brasile
~pomodoro
~ravanello
~carote
~germogli di lenticchie
~germogli di cavolo rosso
~pesca
~asparagi (ultimissimi di stagione)
Il tutto condito con un’emulsione di :
~olio evo
~olio di sesamo
~tahin
~salsa di soia
Il bello di questi piatti è che potete scegliere di abbinare ciò che più vi piace rispettando le regole del piatto unico: carboidrati, proteine, tanta verdura e grassi buoni.

Borragine: bella, buona e sana

Purtroppo non sempre si conosce la vastità di vegetali commestibili che la natura ci ha donato e la borragine ne è un esempio. La troviamo in primavera e se ne usano foglie e fiori.

Le foglie si possono usare per ripieni, minestroni, risotti, zuppe, farifrittate e torte salate. Le foglie crude non sono gradevoli da mangiare anche per la loro caratteristica peluria.
Secondo la tradizione, si utilizza lessata e passata in padella con aglio, olio, acciughe dissalate (che noi possiamo sostituire con dei capperi dissalati) e un pizzico di finocchio selvatico.

I fiori sono ottimi come decorazione, io li adoro congelati per creare dei divertenti cubetti di ghiaccio, di sicuro effetto se aggiunti alle bevande estive o per un aperitivo!

Rapanelli o ravanelli?

Rapanelli o ravanelli: voi come li chiamate?

In primavera accompagnano per diverso tempo le nostre tavole, dando colore e croccantezza a pinzimoni, insalatone o come vedremo anche tante altre ricette.
Questo vegetale esiste a forma tonda, mezza-lunga e lunga, esiste di colore biancho, rosso o fuxia e con tante sfumature meravigliose. Inoltre del ravanello NON SI BUTTA VIA NIENTE: le foglie infatti sono buonissime!

Come mangiarli?

La biodivieristà: ne parliamo con delle bellissime barbabietole gialle

Quanto è meravigliosa la biodiversità di frutta, verdura, erbe aromatiche e legumi?

Quanta varietà esiste in natura di colori e forme? Infinita!
Solo che noi siamo abituati, per colpa principalmente della grande industria, a conoscere solo le varietà che durano di più o rendono meglio oppure ritenute più “rassicuranti” per il consumatore per una questione di abitudini (es. le carote viola VS le carote arancioni).

A farne le spese di questa “selezione” sono però quelle varietà locali che per secoli hanno fatto la biodiversità e la storia di tante località e comunità.

Dalle zucchine gialle, a quelle tonde, passando per le carote viola, i pomodori gialli o neri, i broccoli viola o arancioni e così via passando per l’incredibile quantità di legumi diversi (quante varietà di fagiolo esistono?) ma anche erbe aromatiche (tipo l’origano messicano che sembra una pianta grassa), il pensiero di molti corre subito a qualcosa di geneticamente modificato. Ma non è così: si chiama biodiversità e riscoperta della varietà!