I vantaggi dell’alimentazione vegetariana e vegana

Un milione e mezzo di vegani solo in Italia, secondo il sondaggio Eurispes 2014. Una realtà sempre più ampia, che si avvale del supporto della letteratura scientifica, che dimostra che l’alimentazione vegetale non solo è salutare per tutte le fasce di età, ma ha potenziali terapeutici. Lo studio Epic (The European Prospective Study into Cancer and Nutrition), che ha coinvolto oltre 500.000 persone in diversi paesi Europei e non, nell’arco di 15 anni, ha dimostrato che: vegetariani e vegani hanno il 32% in meno di possibilità di incorrere in eventi come infarto e ictus; in 3 settimane senza assumere farmaci, solo attraverso dieta vegana, è possibile ridurre livelli ematici di colesterolo da 220 a 170 mg/dl; chi segue un’alimentazione vegetale incorre in un rischio 5 volte inferiore di avere un cancro alla mammella e di valori simili altri tipi di cancro (prostata, ovaie, colon); l’alimentazione “green” è in grado di far di diminuire del 19% il rischio di frattura di anca per osteoporosi e di far diminuire i dosaggi d’insulina a persone affette da diabete di tipo 1 o di risolvere alcuni casi di diabete di tipo 2.Questi solo alcuni dati per dimostrare come stare attenti alla nostra alimentazione porti effettivi benefici alla nostra salute. Si può iniziare a consumare piatti vegetali qualche giorno alla settimana, sperimentando ricette nuove e sapori diversi, per poi aumentare gradualmente e scoprire come questo tipo di cucina non solo soddisfi il nostro palato ma dia immediati benefici alla nostra salute. Ogni giorno ho la fortuna di vedere con i miei occhi questo cambiamento in tantissime persone e quindi consiglio a tutti, anche ai più scettici e malfidenti, di provare a introdurre nelle nostre abitudini questo tipo di cucina più semplice e naturale, ma sopratutto più responsabile per la nostra salute e quella del pianeta!

fonte immagine: unannocontrolospreco.org