Frittata di verdure con farina di castagne

frittata-di-erbette-con-farina-di-castagneParlare di “erbette” prende un significato diverso a seconda di dove ci si trovi in Italia. Per me, le erbette, sono delle foglie fresche e croccanti, dal colore verde vivace ed intenso, che nascono alla fine dell’inverno. Sono molto simili alle bietole ma molto più piccole e senza la costa rigida. Dolcissime si possono utilizzare in vari modi: come ripieno per ravioli, per torte salate, rustici oppure semplicemente saltate in padella con pochissimo olio e un po’ d’aglio. Si trovano facilmente nei mercati di quartiere raccolte in mazzetti.divider

Preparazione: 10 minuti
Cottura: 5 minuti
Porzioni: 4

ingredienti

  • erbette – 600 grammi
  • farina di castagne – 120 grammi
  • acqua – 120 ml
  • yogurt di soia – 60 grammi
  • aglio – 1 spicchio
  • olio extra vergine di oliva – 3 cucchiai
  • pepe – qb
  • sale integrale – qb

preparazione

  • Lava le erbette, asciugale in un panno di cotone e tagliale in piccole strisce.
  • In una padella antiaderente versa 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva ed uno spichio di aglio schiacciato. Quando l’olio è caldo versa le erbette tagliate, salta per due minuti e spegni il fuoco. Aggiungi un pizzico di sale e metti da parte.
  • Versa in un recipiente la farina di castagne, lo yogurt ed 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva. Mescola con una frusta e aggiungi l’acqua lentamente continuando a mescolare. Aggiungi un po’ di sale ed un po’ di pepe nero (a me piace una presa abbondante).
  • Aggiungi le erbette saltate alla crema di farina di castagne e mescola delicatamente con una forchetta.

  • Versa un cucchiaio di olio di oliva in una padella antiaderente. Con un po’ di carta da cucina ungi bene tutta la padella assorbendo l’olio in eccesso. Quando la padella è calda versa la crema di castagne ed erbette e lascia cucinare finché non diventa solida. Gira la frittata e cuoci l’altro lato.
  • Servi accompagnata da una insalata fresca di lattughino.

buon-appetito-a-tutti

 

divider fonte
unocookbook.com