Fregola sarda con broccolo romanesco e carote al miso

fregola-sardaLa fregola è un formato di pasta tipico della Sardegna: i grani piccoli e di forma irregolare la rendono speciale e insolita. Qui nel continente non è certo facile da trovare, soprattutto nella versione artigianale, quella fatta a mano.divider   ingredienti

  • 200 g di fregola di kamut
  • 1 broccolo romanesco
  • 2 carote
  • ½ cucchiaino di miso d’orzo
  • ½ spicchio d’aglio
  • Prezzemolo
  • 1 peperoncino piccolo
  • Olio d’oliva
  • Brodo vegetale
  • Sale

preparazione

Cominciamo dal brodo: come quello fatto in casa, non c’è niente! Certo, in mancanza di tempo e di cubetti di brodo che abbiamo congelato negli stampini per il ghiaccio, c’è sempre il dado. Sono contraria al suo uso spropositato, ma all’occorrenza risulta molto utile. Sceglietelo biologico, senza glutammato e se possibile granulare: sarà più facile dosarlo e non eccedere, oltre ad avere una resa migliore.

Dopo aver pulito e lavato accuratamente con acqua il broccolo, cuocilo al vapore per pochi minuti, circa sette o otto, usando poca acqua e mescolandolo circa a metà cottura. Una volta pronto, lascialo raffreddare.

Prepara un fondo, in una pentola alta, con olio, sale, aglio e prezzemolo. Versa la fregola e falla tostare per qualche istante, come fosse riso. Versa anche i broccoli nella pentola. Unisci poi il brodo vegetale bollente (fatto in casa, ovviamente, è sempre meglio!) coprendo la fregola e mescola di continuo, proprio come fosse un risotto. Aggiungi il peperoncino. Lascia cuocere la pasta per il tempo indicato sulla confezione, continuando a mescolare e, se necessario, aggiungendo altra acqua.

Nel frattempo prepara le carote: dopo averle lavate e sbucciate, tagliale a striscioline grossolane. In una padella fai scaldare un filo d’olio. Prendi un cucchiaino dell’acqua di cottura dei broccoli e uniscila a un cucchiaino di miso: mescola continuamente fino a far sciogliere il miso. Aggiungilo alle carote e falle saltare a dovere per qualche minuto, finché non saranno completamente vestite di miso!

Una volta che la fregola è cotta, servila nei piatti con le carote al miso come decorazione: sono buone, certo, anche in assolo, ma unite alla pasta daranno un tocco in più, una punta di esotismo a questi sapori semplici che ben conosciamo, ma che non smettono di stupirci!

buon-appetito-a-tuttidivider

fonte
scattidigusto.it